2019 Finalisti e Vincitori PDF 

Premio Arte 2018

Ecco tutti i vincitori esposti a Palazzo Reale.

È l’eleganza il comune denominatore delle opere che quest’anno si sono aggiudicate le quattro Targhe d’oro e i tre Premi accademia e che sono state esposte a Palazzo Reale di Milano accanto ai protagonisti del 20° Premio Cairo. Eleganza e pulizia nel tratto, oltre a una fonte d’ispirazione interessante, caratterizzano Materia-Luce di Santorossi (Targa d’oro per la pittura), un omaggio a Caravaggio reso attraverso una pastosa scia luminosa che definisce la scena. E impeccabile nella realizzazione è la sfera di piccoli pesci in alluminio di Giulia Santarini (Targa d’oro per la scultura e Premio Biffi), mentre pulizia formale e atmosfere suggestive sono alla base dello scatto di Andrea Zanatta, che si è aggiudicato la Targa d’oro per la fotografia. Minimal, sussurrato, ma intriso di un forte messaggio sociale il lavoro di 8KI (Targa d’oro per la grafica). Le atmosfere vintage dominano invece i Premi accademia, a dimostrare come i prossimi protagonisti della scena artistica ci tengano a non dimenticare il passato. Dalla tecnica mista su carta dai toni seppiati di Jenifher Barbuto (Pittura) ai ricordi scandagliati dall’obiettivo di Laura Gallo (Fotografia), fino alla scelta di un materiale classico come il marmo di Carrara per Claudia Zanaga (Scultura).

RICONOSCIMENTI SPECIALI ALLA SCULTURA
Il settimo Premio Biffi va a Giulia Santarini, con la sua opera etica e sostenibile
Va alla scultura di Giulia Santarini il settimo Premio Biffi, che consacra un lavoro dalla doppia valenza etica: da un lato per l’uso di materiale riciclato (vecchie lastre tipografiche), dall’altro per il messaggio positivo, preso in prestito dalla natura, su come la collaborazione e l’inclusione siano valori assoluti. L’artista sarà dunque protagonista di una personale nella galleria piacentina Biffi Arte (www.biffiarte.it ) nel corso del 2020 e avrà la possibilità di frequentare per una settimana la Central Saint Martins School of art di Londra. Inoltre firmerà l’edizione limitata del packaging natalizio per l’azienda. Interessata da sempre all’arte grazie alla passione personale del suo fondatore Pietro Casella, l’azienda Formec Biffi, leader nella produzione di sughi e condimenti d’alta gamma, festeggia il settimo anno come main sponsor di due premi storici nell’arte contemporanea italiana, il Premio Cairo e il Premio Arte. E conferma il proprio ruolo di talent scout con l’assegnazione dell’ormai ambitissimo Premio Biffi. Grazie a questo riconoscimento, hanno avuto occasione di esporre a Piacenza e di partecipare ai corsi della Central Saint Martins di Londra diversi giovani artisti scoperti dalla rivista. Da Giulia Federico, piaciuta per le sue nature morte a matita e carboncino, a Simone Prudente, colorato e neopop; da Marco Sciame, con la sua pittura frammentaria e caleidoscopica, a Francesca Ardito, fotografa dalle suggestioni antiche; da Herman Bergamelli, che contamina ricamo e pittura, a Marcello Silvestre con i suoi bronzi, vincitore l’anno scorso.