sabato 22 settembre ore 16.30
Piazza Chiossi, Domodossola

martedì 25 settembre ore 19.30
Libreria Tasso, Sala Convegni, piazza Angelina Lauro, Sorrento


Metropoli
Jonathan Rabb


Novità
Prezzo:
€ 18,5
Editore: Cairo Editore
Collana: Scrittori stranieri
Pagine: 400
ISBN/EAN: 9788860522573

in breve
A Berlino, nell’anno 1927, nulla è quel che sembra: la luce del giorno porta solo stordimento e angoscia, mentre il buio aiuta a dimenticare lo sfacelo che c’è intorno. Sullo sfondo di questa città corrotta e devastata, il commissario capo della Kriminalpolizei Nikolai Hoffner è chiamato a indagare sulla morte di Gerhard Thyssen, trovato cadavere nel bagno di una lussuosa suite della Ufa (Universum Film Aktiengesellschaft), la casa di produzione cinematografica che contende alle major di Hollywood il primato planetario.

Ma quello che si presenta come un suicidio non convince Hoffner, che decide di vederci più chiaro. Scavando nel passato della vittima scopre un torbido groviglio di sesso, droga e affari che ruota attorno a una rivoluzionaria tecnologia destinata a cambiare la storia del cinema: il sonoro sincronizzato. Le indagini coinvolgono il regista Fritz Lang e sua moglie Thea von Harbou, il boss della malavita Alby Pimm e l’editore Hugenberg, membro di primo piano della destra reazionaria. Ma anche, a sorpresa, la nuova fiamma di Hoffner, una talent scout americana che lavora per la Metro-Goldwyn-Mayer, e i suoi due figli: Georg, sedici anni, che ha da poco lasciato la scuola per entrare alla Ufa e Sascha, il figlio maggiore ribelle, che all’insaputa del padre è entrato nelle file del Partito nazionalsocialista a fianco del Gauleiter Joseph Goebbels.

Jonathan Rabb – autore di una serie di thriller storici ambientati nella capitale tedesca del primo dopoguerra che ha innescato lusinghieri paragoni con la leggendaria «Trilogia berlinese» di Philip Kerr – accompagna il suo protagonista nella discesa agli inferi della metropoli in ginocchio per i devastanti strascichi della guerra persa; una Chicago d’Europa altrettanto violenta ma priva del vitalismo e della redenzione che accompagnano il sogno americano. Perché mentre la Repubblica di Weimar vive i suoi ultimi fuochi ingloriosi, a Berlino restano solo l’istinto di morte e il desiderio di oblio, all’ombra della croce uncinata.
 English description