Marina Nemat
Marina Nemat nasce a Teheran nel 1965 da una famiglia di origine russa. Dopo oltre due anni di detenzione nel carcere di Evin per «crimini politici», nel 1985 si sposa con rito cattolico sfidando il regime che potrebbe accusarla di apostasia, vista la sua precedente «conversione» alla fede islamica. Nel 1991 emigra in Canada, nei sobborghi di Toronto, dove vive tuttora col marito e i due figli. Nel 2007, sempre per Cairo Editore, è uscito il memoir Prigioniera di Teheran, che è stato pubblicato in altri 28 paesi. Nel 2007 Marina Nemat è stata insignita del Premio Human Dignity del Parlamento Europeo e nel 2008 del prestigioso Carical Grinzane Cavour per la cultura euromediterranea. Da anni ormai è impegnata a portare testimonianza sul fronte dei diritti umani, in particolare sugli effetti della tortura a danno degli adolescenti.


Prigioniera di Teheran
Marina Nemat
traduzione di Lucia Dianella
Pagine : 320
Prezzo : 17,00 EUR
»Scheda

Dopo Teheran
Marina Nemat

Pagine : 320
Prezzo : 17,00 EUR
»Scheda