Marcello Scuffi - Una questione di impegno

A cura di Daniela Brignone e Giovanni Faccenda

Novità ottobre 2013
Prezzo:
€ 38,00
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Artisti
Pagine: 184
ISBN/EAN: 978-88-6052-526-0

in breve

Prosegue senza sosta l’attività espositiva ed editoriale di Marcello Scuffi, artista toscano erede e moderno interprete della grande tradizione paesaggistica italiana. Il catalogo – il cui sottotitolo richiama l’impegno di un artista che non ha ceduto a facili contaminazioni concettuali o d’altro tipo – accompagna due importanti mostre personali: alla Fondazione Matalon di Milano la prima, in ottobre; a Palazzo Ziino di Palermo la seconda, a cavallo tra novembre e dicembre. Oltre cento le opere presentate, a rappresentare la produzione più recente dell’artista, con qualche riferimento al passato. Testi di Daniela Brignone, Giovanni Faccenda, Giuseppe Cordoni, Cristina Acidini, Beniamino Ciccotelli. A cura di Daniela Brignone e Giovanni Faccenda.

L’arte di Scuffi è sintesi che racchiude un grande patrimonio storico-artistico di idee e di assimilazioni.

Nel sempre più variegato scenario della pittura contemporanea, l’artista risalta come strenuo difensore di ordini e valori antichi.

Treni, tavolozze realiste, piazze d’acqua e marine esprimono una visione sentimentale, dove regna la perfezione del silenzio.

MARCELLO SCUFFI
Nato a Tizzana (Parma) nel 1948, l’artista vive e ha il suo atelier a Quarrata, a pochi chilometri da Pistoia. Scuffi inizia a dipingere negli anni Sessanta mentre frequenta da seminarista il liceo e, quello che inizialmente sembra essere solo il passatempo di un ragazzo, diventa una passione. Lascia il seminario e, all’inizio degli anni Settanta, fa della pittura una professione senza mai lasciarsi sfiorare dalla tentazione di cedere alle lusinghe della moda. La sua, da sempre, è una figurazione senza tempo, erede delle più alte espressioni del Novecento. A cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta soggiorna a Bruxelles e vi dipinge per lunghi periodi. Oggi ha all’attivo più di trenta personali. Oltre che in Italia, il suo lavoro è conosciuto in Francia, Belgio e Svizzera.