TILTESTETICA
Esposizione Triennale di Arti Visive a Roma 2014

A cura di Daniele Radini Tedeschi

Novità Giugno 2014
Prezzo:
€ 40,00
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Artisti
Pagine: 664
ISBN/EAN: 9788860525499

in breve
Il volume presenta e raccoglie le opere in mostra dell’Esposizione Triennale di Arti Visive a Roma 2014, ospitata nella sede espositiva della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma “La Sapienza” e in altre prestigiose sedi della capitale. Inaugurata da Achille Bonito Oliva, la Triennale è stata certamente uno degli eventi artistici più importanti e prestigiosi del 2014.

Focus dell’intera manifestazione il concetto di Tiltestetica, che il curatore definisce come “la moda attuale di sovrabbondanza di messaggi, matrici, codici, linguaggi, stilemi prodotti in una pandemica Babilonia polistilistica”. E i contenuti della mostra non si sottraggono alla Tiltestetica. Così, opere informali del Novecento connotano una ricerca ispirata all’essenzialità estetica e formale frutto di congelamento e purificazione mentre opere contemporanee esprimono nel presente storico una rivisitazione moderna della tradizione passata attraverso videotape, installazioni, performance o opere-slogan.

In mostra e nel catalogo artisti di rilevanza nazionale e alcuni protagonisti del panorama internazionale tra cui Ennio Calabria, Mark Kostabi, Franz Borghese, Piero Pizzi Cannella, Mario Schifano. Il catalogo raccoglie le opere esposte ponendosi come frutto di un “esperimento” artistico finalizzato a contrapporre e confrontare correnti classiche e moderne in cui la chiave di lettura è un’analisi lenticolare della società contemporanea. Tra i vari contributi critici, oltre a quelli degli stessi Radini Tedeschi e Bonito Oliva, interventi di Pierre Restany, Maurizio Calvesi, Enrico Crispolti, Giovanni Faccenda, Egidio Eleuteri, Luca Beatrice e altri.
Un’ampia selezione di artisti, una straordinaria vetrina per l’arte italiana e internazionale.

A cura di Daniele Radini Tedeschi, con la partecipazione di Achille Bonito Oliva.

Oltre 400 immagini a colori, la “fotografia” di un panorama contemporaneo vivace e complesso.