domenica 4 dicembre ore 15.30
Libreria Mondadori, via Cavour 23, Arona -No-

lunedì 12 dicembre ore 16
Libreria Mondadori, via Appia Nuova 51, Roma


Catalogo dell’Arte Moderna n. 52
Gli artisti italiani dal primo Novecento ad oggi
AA. VV.


Prezzo:
€ 98,00
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Cataloghi d'Arte
Pagine: 848
ISBN/EAN: 978-88-6052-751-6

in breve

Un classico dell’editoria d’arte, il volume di riferimento per artisti, galleristi, collezionisti, associazioni d’arte e appassionati

La prima edizione del Catalogo risale al 1962, quando l’editore torinese Bolaffi raccolse la felice intuizione del critico Luigi Carluccio e diede alle stampe un repertorio annuale dedicato al mercato dell’arte contemporanea. Rilevato alla fine degli anni Settanta dalla Giorgio Mondadori insieme al mensile Arte, il Catalogo viene oggi pubblicato con il marchio Editoriale Giorgio Mondadori all’interno del gruppo Cairo e si conferma la più longeva pubblicazione di genere in Italia.

La copertina del Catalogo è dedicata a Norberto, compianto Maestro del Primitivismo che ci conduce in un Medioevo magico con l’opera La Fontanella, olio su tavola del 1995. Ci parla di lui Giovanni Faccenda, consulente editoriale e fondamentale figura di riferimento dell’annuario (p. 20).

Sono trascorsi cento anni dalla morte di Umberto Boccioni, un gigante al quale l’arte del Novecento deve moltissimo. È Claudia Trafficante a ripercorrerne, con la consueta perizia, la vicenda artistica e umana (p. 29) mentre alle vicende di altri artisti, riconducibili al nuovo “espressionismo” italiano del secondo Novecento, ci riporta uno studioso come Mario Guderzo citando tra gli altri Birolli, Casorati, Semeghini, Tavella e sottolineando il contributo che l’Accademia Cignaroli di Verona ebbe nella formazione di quest’ultimo (p. 53). Formazione è anche quella per riconoscere i falsi e, in questo caso, interviene l’esperto Andrea De Liberis, che ci indica nella teoria dei “percorsi costruttivi” il processo per decidere se un’opera è autentica o meno (p. 77). Autentico e sempre più apprezzato è certamente il Premio Arte, giunto alla 32a edizione: a pagina 81 i quaranta finalisti e i vincitori, suddivisi nelle quattro sezioni, pittura, scultura, grafica e fotografia.

Lo straordinario risultato d’asta di Nu couché di Modigliani, venduto per oltre 170 milioni di dollari da Christie’s New York il 9 novembre 2015, è un facile aiuto per introdurre il capitolo dedicato ai grandi maestri italiani che il mercato internazionale continua ad apprezzare, anche con altre aggiudicazioni ultramilionarie, in particolare Burri, Fontana e, forse meno scontato, Morandi. Non è mai scontata la seconda sezione, vera protagonista del volume, quella che più ci coinvolge e ci appassiona, quella che fotografa il panorama dell’arte contemporanea italiana nel modo più democratico e oggettivo possibile, con gli artisti presentati in ordine alfabetico, le quotazioni, le attività, le aggiudicazioni d’asta, le valutazioni di mercato. Le pagine a colori, le tavole delle opere fuori testo, i dossier tematici confermano il ruolo del Catalogo come insostituibile strumento di promozione e di consultazione, arricchito quest’anno dal dossier Fotografia, un’interessante ricognizione contemporanea sulla fotografia Fine Art


Il più longevo e seguito catalogo dell’arte moderna e contemporanea.


Dal 1962 ad oggi, un appuntamento annuale che accompagna il lettore.

Da Balla a Carrà, da Burri a Fontana, da Rosai a Sironi, i cenni biografici e le quotazioni dei grandi Maestri del Novecento.

Nella seconda sezione: Accardi, Boetti, Chia, Dorazio, Guttuso, Manzoni, Paladino, Schifano, Vedova e tanti altri grandi artisti che hanno fatto la storia dell’arte contemporanea.

Prezzi d’asta, quotazioni, tecniche: uno strumento di mercato ricco di dati e informazioni.

I dossier: Fotografia, Arte Plastica, Il Metaformismo, Art Germany.

Oltre 1600 illustrazioni in bianco e nero e a colori