martedì 25 settembre ore 19.30
Libreria Tasso, Sala Convegni, piazza Angelina Lauro, Sorrento


Catalogo Generale delle opere di Marcello Scuffi - primo volume

a cura di Giovanni Faccenda

in libreria ad aprile 2015
Prezzo:
€ 120,00
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Artisti
Pagine: 428
ISBN/EAN: 978-88-6052-615-1

in breve
Il primo Catalogo Generale di Marcello Scuffi rende merito alla straordinaria carriera dell’artista toscano, erede e moderno interprete della grande tradizione paesaggistica italiana. Il volume, che raccoglie e presenta oltre 800 opere dal 1970 ad oggi, racconta un lungo e interessante percorso artistico che vede protagonisti le marine, i circhi, le nature morte ma anche i borghi, i treni e le tintorie abbondonate, temi cari a Scuffi e apprezzati dal pubblico. L’ampio repertorio critico pubblicato nella prima parte dell’opera testimonia l’attenzione che studiosi come Tommaso Paloscia, Dino Carlesi, Vittorio Sgarbi, Giovanni Faccenda e altri hanno dedicato alla produzione dell’artista. Il catalogo, a cura di Giovanni Faccenda e introdotto da un suo testo critico, vede anche contributi inediti di Dario Olivi e Carlo Vanoni.

Marcello Scuffi è un pittore. Lo è perché vive, pensa e intende la pittura nel modo esatto in cui questa debba essere vissuta, pensata e intesa, secondo la lezione dei maestri antichi che echeggia... per risalire ad alcune paternità elettive, che si colgono chiaramente nella pittura di Scuffi, occorre risalire al Quattrocento di Masaccio, Masolino, Paolo Uccello e, soprattutto, Piero della Francesca; al secondo Ottocento, simbolista, di Böcklin; all’aureo primo Novecento della metafisica di de Chirico, in particolar modo, e alle singole interpretazioni che di essa ebbero a dare Carrà, Morandi e Sironi.”
Giovanni Faccenda

Un catalogo che rende merito alla straordinaria carriera di un grande interprete della figurazione, nella cui visione regna la perfezione del silenzio.

Oltre 800 opere raccolte e presentate in un’antologia dei temi cari all’artista: marine, circhi, nature morte, borghi, treni, tintorie abbandonate...

MARCELLO SCUFFI
Marcello Scuffi è nato a Tizzana, in provincia di Pistoia, il 25 settembre 1948. Autodidatta, dipinge con continuità dal 1970 e si dedica esclusivamente alla pittura dal 1973. Fin dall’inizio della sua attività artistica ha esposto in varie collettive e in numerose personali. Nel 1977 e nel 1981 ha vissuto e dipinto a Bruxelles. Ultimamente alterna la sua presenza tra Quarrata e la Versilia, le due località in cui da circa quindici anni vive e lavora. Le sue opere sono note e apprezzate non solo in Italia, ma anche all’estero, in particolare Francia, Belgio e Svizzera. La sua pittura ha suscitato costantemente l’attenzione, non solo di critici d’arte, ma anche di illustri letterati che hanno spesso pubblicato saggi e studi su di essa. Le sue ultime grandi mostre personali si sono tenute in importanti musei e prestigiose sedi istituzionali.