Cialdi - Vuoti dentro
Voids within
Marzio Cialdi


Prezzo:
€ 35
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Cataloghi d’Arte
Pagine: 192
ISBN/EAN: 978-88-6052-627-4

in breve

Con Vuoti dentro Marzio Cialdi si conferma originale interprete di una visione artistica quanto mai attuale.
Utilizzando materiali diversi, dalla ceramica all’acciaio, dal bronzo alla resina, al corten, senza dimenticare le tecniche grafiche e pittoriche fermate con carboncini e pastelli a cera, oli, tempere acriliche, l’artista presenta opere ambasciatrici di un messaggio che invita l’osservatore a riflettere sulla condizione umana e sociale. Una quarantina tra ceramiche e bronzi, con vari dettagli e ingrandimenti, rappresentano l’arte plastica, una ventina le opere classificabili come dipinti. La panoramica, più che esaustiva, è introdotta dal testo critico di Lodovico Gierut, curatore della monografia. Le immagini di Aurelio Amendola – maestro della fotografia che nella sua lunga carriera ha immortalato i grandi protagonisti dell’arte del Novecento – esaltano le opere di Cialdi e aggiungono valore alla pubblicazione. Testi in italiano e inglese.
“Le figure di Marzio Cialdi emanano una grande espressività, anche se spesso sono prive del volto (…), ma ciò che attrae, o rende inquieti, ma fa pensare portando a stimolare la cosiddetta curiosità/ragionamento, è la scoperta di figure alte e magre, spesso volutamente non proporzionate per dire della poca consistenza che l’artista nota nella società d’oggi”.

Un riconosciuto maestro dell’arte plastica propone la sua produzione più recente, immortalata dal più grande fotografo italiano d’arte, Aurelio Amendola.

Nasce a Pistoia nel 1958 ma vive a Lugano, in Svizzera, da diversi anni. Da sempre ha praticato le arti figurative ma per molto tempo la sua attività prevalente è stata prima quella di musicista, poi quella di manager nel mondo della musica e dello spettacolo. I suoi interessi artistici spaziano dal disegno alla pittura ma trovano sublimazione nell’arte plastica. Le sculture in bronzo sono realizzate con la tecnica della “cera persa” ma Cialdi è noto anche per la tecnica “a taglio laser”,con cui ottiene affascinanti giochi di luci e ombre. Opere dell’artista sono esposte in permanenza presso la Casa-Museo “Ugo Guidi” di Forte dei Marmi e documentazioni legate alla sua attività sono conservate nel Museo dei Bozzetti di Pietrasanta. Con la mostra personale alla “Versiliana” si conferma artista di grande spessore.