venerdì 21 settembre ore 17
Palazzo della Camera di Commercio, Sala Convegni, corso Vittorio Emanuele II 47, Pordenone

sabato 22 settembre ore 16.30
Piazza Chiossi, Domodossola


Massimo Ferri
Omaggio a Mantova, poesie e opere



novità luglio 2017
Prezzo:
€ 15,00
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Cataloghi d'arte
Pagine: 112
ISBN/EAN: 978-88-6052-853-7

in breve
Dopo la riuscita esperienza di Lasciando al tempo il tuo tempo, pubblicato nel luglio 2015, Massimo Ferri torna a interpretare il duplice ruolo di artista e poeta in questo delizioso volume ricco di spunti e suggestioni, nonché dichiarato omaggio alla città di Virgilio. Nato a Casteldario, in provincia, Ferri riconosce in Mantova la sua “capitale” e come pochi altri riesce a coglierne le atmosfere e gli angoli anche meno conosciuti. Glielo consentono la padronanza tecnica del mezzo pittorico – in questo caso l’acquerello monocromo – e una rara sensibilità che lo porta a esprimersi facilmente in versi poetici. L’artista affronta il tema della rappresentazione lasciandosi andare all’osservazione non affrettata ma approfondita e acuta del paesaggio urbano e rurale. Ventotto acquerelli monocromi accompagnano una sessantina di liriche in un dialogo raffinato tra pittura e poesia.

In questa passeggiata per le vie di Mantova l’artista ci accompagna in una vera e propria scoperta della città, attraverso le varie stagioni, in un nuovo processo cognitivo, in cui alla fine, grazie all’osservazione dei dettagli, a volte non facilmente riconoscibili, e a punti di vista inaspettati, riusciamo ad arrivare alla vera comprensione dell’essenza secolare della città, della sua bellezza universale, attraverso l’intermediazione della sensibilità dell’artista”.
Beatrice Bianca Bertoli

Massimo Ferri, artista poliedrico e raffinato, si conferma tra le figure più interessanti del panorama artistico italiano.

Un volume ricco di rimandi alla terra virgiliana, di cui Ferri imprigiona gli scorci, i colori, le stagioni.

MASSIMO FERRI
Nasce a Casteldario, in provincia di Mantova, nel 1959. Fin da giovanissimo mostra un’innata inclinazione per il disegno e la pittura, che perfeziona studiando i grandi maestri veneziani, dipingendo “sul campo” e dedicandosi allo studio della tecnica del colore ad acqua e dell’arte plastica. Dal 1985 ad oggi ha partecipato a oltre 200 eventi espositivi, è presente in prestigiose collezioni private e pubbliche, musei d’arte moderna in Italia e all’estero. Numerose le pubblicazioni, tra cui il volume antologico Massimo Ferri, Dipinti (2004), la monografia Massimo Ferri, Venezia (2007), la monografia Massimo Ferri, Racconti di luce (2009), Il bracco italiano, arte e storia (2013), Massimo Ferri, Lasciando al tempo il tuo tempo (2015). Espone dal 2011, su invito per merito, all’annuale Esposizione Internazionale d’Arte contemporanea “Les Salon” al Grand Palais di Parigi.