martedì 25 settembre ore 19.30
Libreria Tasso, Sala Convegni, piazza Angelina Lauro, Sorrento


Artisti Italiani Contemporanei a Mostar



Prezzo:
€ 20,00
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Artisti
Pagine: 104
ISBN/EAN: 978-88-6052-901-5

in breve
Si è svolta in Bosnia-Erzegovina. all’interno del centro culturale più importante di Mostar, lo Hrvatski Dom Herceg Stjepan Kosaca, la prima mostra 2018 di ItaliArts, con il patrocinio dell’Associazione Artistico Culturale del Friuli Venezia Giulia (Aura)-Udine e Artestruttura di Giancarlo Caneva, in collaborazione con Attilio Melato. In mostra e nel catalogo oltre quaranta artisti che si confrontano tra pittura, scultura e grafica: Odino Bacchin, Stefania Basso, Enrica Belloni, Clara Benedetti Orsano, Borzani, Nilo Cabai, Letizia Caiazzo, Giancarlo Caneva, Giovanna Carbone, Roberto Cardone, Giorgio Celiberti, Giovanni Cherubini, Antonio Corbo, Ergilia Di Teodoro “Edit”, Massimo Ferri, Claudio Mario Feruglio, Emiliano Foramiti, Giuliana Maddalena Fusari, Carla Galli Morandi, Patrizio Antonio Gelli, Mauro Gentile, Daniela Gilardoni, Giovanni Grigolini, Ugo Mainetti, Attilio Melato, Pina Meneghin Buzzacchera, Giampaolo Muliari, Antonio Rauno Piccini, Giuseppina Pioli, Claudia Raza, Enea Romanelli, Shake Production Group, Sergio Simeoni (Serpic), Rosa Spina, Leo Strozzieri, Giovanni Toniatti Giacometti, Iacopo Toppazzini, Luciana Zabarella, Antonio Zucchiatti. Testi di Leo Strozzieri, Dragan Marijanovic, Danijel Vidovic e Attilio Melato. In copertina lo Stari Most, il ponte distrutto dai bombardamenti e ricostruito nel 2004 (acquerello di Massimo Ferri).
Testi in italiano e inglese.

E ci preme evidenziare come idealmente gli artisti espositori intendano costruire un ponte, un’interazione tra la cultura italiana e quella autoctona, straordinaria della regione Bosnia-Erzegovina.
Leo Strozzieri
Un libro e una mostra in nome dello Stari Most, il ponte ricostruito che qui diventa il simbolo dell’interazione tra la cultura italiana e quella bosniaca.

Figurazione, arte informale, astrattismo, passando per l’Iperrealismo, la Fiber Art, il Surrealismo e tanto altro: molta pittura e qualche incursione nell’arte plastica e nella fotografia in una panoramica significativa dell’arte italiana contemporanea.