Benedetti da Parker
Alessandro Agostinelli


Prezzo:
€ 14,00
Editore: Cairo Editore
Pagine: 176
ISBN/EAN: 978-88-6052-774-5

in breve
È un mondo maledetto quello che ha concepito, cresciuto e qualche volta accompagnato alla morte i grandi artisti. È il mondo che ha visto nascere e morire i sogni di individui che cercavano se stessi dentro un assolo, con la forza rabbiosa di chi non ha nulla da perdere, mentre cambiavano per sempre il linguaggio musicale. È il mondo in cui ha camminato anche Dean Benedetti, partito dallo Utah per cercare fortuna con il suo sax. Passando per il Nevada e poi approdando a Los Angeles, ha vissuto ai margini e registrato in presa diretta la nascita del bebop con Charlie Parker. È l’incontro della vita, è ossessione pura quella per Bird. Finché, per sottrarsi alla giustizia americana, il “negro bianco” è costretto ad attraversare l’enorme mare in senso contrario. Non un viaggio verso il futuro o la speranza, ma dentro l’immobilità e l’amarezza. Meta finale: Torre del Lago, il paesino di suo padre e di Giacomo Puccini, tra gli amici al bar, le partite a dama e gli aspiranti musicisti che sognano l’America sulle note di 78 giri solcati come canyon. Nei due diversi continenti, le vite di Parker e Benedetti si bruciano alla stessa velocità. A trentaquattro anni. Acuto, beffardo e malinconico, il romanzo di Alessandro Agostinelli racconta di un piccolo grande uomo del jazz, con pagine sincopate e ritmiche in cui la musica è la colonna sonora di una vicenda umana universale.

Guarda il booktrailer del libro

L'autore
Alessandro Agostinelli ha pubblicato il romanzo La vita secca (Besa, 2002), il diario di viaggio Honolulu Baby (Vallecchi, 2011), il saggio David Lynch e il Grande Fratello (Besa, 2011) e, in Spagna, la raccolta poetica En el rojo de Occidente (Olifante Ediciones de Poesía, 2014). Scrive su L’Espresso e dirige il Festival del Viaggio. Ha lavorato a Radio 24, Radio Rai, Lonely Planet. Ha fondato alleo.it, magazine culturale online.
 English description