venerdì 20 ottobre ore 18
Casa del Libro Mascali, via Maestranza 20, Siracusa


L'uomo della miniera
Storia recente delle cave dell’Elba
Filippo Boreali


Agosto 2013
Prezzo:
€ 14,00
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Grandi Libri Illustrati
Pagine: 128
ISBN/EAN: 9788860525031

in breve

Nel 1981 vengono chiuse le miniere dell’Isola d’Elba e con loro tramonta anche la storica figura del minatore. Dopo oltre trent’anni, sul territorio sono rimaste vecchie strutture fatiscenti, scheletri divorati dalla ruggine che un tempo vivevano e si animavano attraverso il faticoso lavoro dell’uomo della miniera. Oggi, tra piazzali, gallerie e cumuli di materiale minerario si aggirano turisti accompagnati dalle guide che sembrano chiedersi: come si viveva in questi luoghi? Quali erano i rischi? Chi ci lavorava? In questo libro il minatore si racconta attraverso le parole di Filippo Boreali, che ha vissuto gli ultimi decenni dell’epopea mineraria elbana. Le lunghe ore trascorse nelle gallerie e nelle cave, le tecniche di estrazione, la fatica, i pericoli, le preoccupazioni, i lutti ma anche i momenti di straordinaria solidarietà rivivono in queste pagine restituendoci un pezzo importante della storia elbana.

“Custode della memoria, aruspice delle viscere della sua terra, Filippo Boreali dà alle stampe un appassionato racconto, ricco di dettagli, descrizioni, esplorazioni, recuperi puntuali. Fedele cronachista, ci coinvolge nelle vicende legate al lavoro dei minatori, che come lui hanno maledetto e amato il comprensorio di Calamita e Ginevro.”
Ruggero Barbetti (Sindaco di Capoliveri)

“Le Terre del ferro elbane sono protette dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e i tempi sono maturi affinché con il Parco che entra nella rete dei Geoparchi europei e in quella dei Geoparchi dell’Unesco, non si dimentichi l’uomo della miniera e la flebile luce del tizzone che illuminava il suo cammino verso Calamita e verso Le Conche di Rio.”
Giuseppe Tanelli (Università di Firenze)

La vita nelle miniere elbane attraverso la voce di un testimone diretto, un minatoreintellettuale con la dote del narratore.
Un racconto in prima persona accompagnato da immagini in bianconero che ci ripropongono frammenti di un’epoca forse finita per sempre.