sabato 25 febbraio ore 17
palazzo Sanvitale, piazza Antonio Gramsci 1, Sala Baganza (Parma)


Un inedito di Luca Giordano
Morte di San Giuseppe

A cura di Daniele Radini Tedeschi

in libreria a novembre 2014
Prezzo:
€ 20,00
Editore: Editoriale Giorgio Mondadori
Collana: Grandi Libri Illustrati
Pagine: 80
ISBN/EAN: 978-88-6052-581-9

in breve
Luca Giordano, pittore di “grande applauso” Un autentico gioiello editoriale, costruito intorno a un capolavoro inedito di Luca Giordano, appartenente a una collezione privata. Il volume analizza l’opera Morte di San Giuseppe, un dipinto di notevoli dimensioni, partendo dalla figura del Santo morente e allargando lo sguardo ai personaggi che gli sono vicini. Il testo iniziale di Daniele Radini Tedeschi inquadra la figura dell’artista nel panorama del Seicento e prosegue con una descrizione dettagliata dell’opera, individuando i tratti peculiari della pittura di Giordano, conosciuto presso i suoi contemporanei come pittore di “grande applauso”, cioè molto apprezzato. Secondo il curatore l’assoluta autografia giordanesca del quadro la si può evincere dall’altissima qualità pittorica disposta su tutta la superficie dipinta, in ogni dettaglio e particolare. Capolavoro assoluto della sua produzione – vi si intercetta caravaggismo e barocco – lo si può datare negli anni 1660-65 o poco oltre. A integrare il testo iniziale del curatore è il contributo critico di Sergio Rossi, già docente di Storia dell’Arte presso l’Università La Sapienza. In appendice la relazione tecnica del laboratorio che ha condotto le indagini diagnostiche sul dipinto, accompagnata da alcune immagini. Testo in italiano e in inglese.

Ho sempre ritenuto Luca Giordano un pittore diverso dagli altri suoi contemporanei in virtù del suo stile camaleontico e mimetico. Ciò però non vuole significare una sua propensione a divenir vittima di errori attributivi, tutt’altro. Egli è riconoscibilissimo proprio in luce alle evidenti citazioni, derivazioni, pose, movenze e addirittura “pennellate”.
Daniele Radini Tedeschi

Venendo all’analisi stilistica del dipinto, esso, come si diceva, è da considerarsi capolavoro autografo del grande maestro napoletano Luca Giordano ed è poi da porsi, come subito preciseremo, nella fase giovanile del nostro artista.
Sergio Rossi

Il capolavoro di un grande maestro del Seicento si presenta per la prima volta al mondo degli appassionati d’arte.

Un volume elegante e raffinato che testimonia, attraverso testi e immagini, l’attribuzione del dipinto a un artista che segnò la pittura del Seicento.