CHE COS'È ARTE OGGI

Editoriale Giorgio Mondadori

CHE COS'È ARTE OGGI

Con la prima traduzione italiana degli atti dello storico processo Constantin Brancusi contro gli Stati Uniti d’America

La pubblicazione, realizzata in collaborazione e per volere della Fondazione Michele Cea, nasce dalla vicenda dello scultore romeno Constantin Brancusi (1876-1957) che all’inizio del secolo scorso lo ha visto in contrapposizione con le dogane degli Usa per far valere il principio della libertà assoluta dell’oggetto d’arte. Nella prima parte l’autore, avvalendosi di vari contributi, sviluppa i temi di stretto rigore artistico e aiuta anche i profani a capire l’arte “moderna”. Nella seconda, quella strettamente legata al processo, attraverso le divertenti acrobazie dialettiche dei legali degli avvocati di Brancusi e degli Stati Uniti, mostra come si vince una causa. In questo libro, quindi, sono rappresentati i due mondi: quello dell’arte e quello dei tribunali. Un saggio interessante e utile per inquadrare l’articolato e complesso mondo dell’arte contemporanea. Il lavoro è stato coordinato da Enzo Varricchio con l’aiuto di Massimiliano Porro (critico e docente di Storia dell’arte), di Salvatore Morgante (artista e art director) e con la collaborazione di Nuccio Mula, Michele Franco e Cristiano Rocchio.

“Che cos’è arte? È un evento che accade ogni giorno, quando il daimon ispiratore ti entra dentro e non ti lascia più. Non c’è un istante preciso: l’ora di nascita dell’arte è sempre felice nonostante la fatica, la sofferenza fisica e spirituale che l’accompagnano. L’artista contemporaneo lo sa. Quanta rabbia, quanta passione, quanto amore in lui!”
                                                                       Massimiliano Porro

 

Un libro che spiega come restituire valore oggettivo all’arte lasciando al pubblico il compito di giudicarla.

Come lo scultore Brancusi, nel 1928, vinse la causa contro le dogane degli Stati Uniti d’America.

ENZO VARRICCHIO
Scrittore, giurista, giornalista pubblicista, art advisor, è presidente onorario del Centro Studi di Diritto delle Arti, del Turismo e del Paesaggio, direttore della rivista di cultura “Scripta Moment”, cofondatore del magazine giuridico-culturale “Ora Legale News”. È autore di articoli e saggi di critica d’arte ed economia della cultura e svolge intensa attività di divulgazione e ricerca. È considerato tra i fondatori del diritto museale. Il suo romanzo Quell’estate prima della fine del mondo (ed. G. Laterza, 2011) fu definito “profetico” da “The Wall Street Journal” di New York. Il suo ultimo libro Post Covid 19: 10 cose da fare subito (ed. Scripta Moment, 2020) è un vademecum per superare la crisi del dopo pandemia.