CATALOGO DELL'ARTE MODERNA N. 57

Editoriale Giorgio Mondadori

Guarda il video della presentazione del Catalogo d'arte Moderna n.57 a cura di Carlo Motta per la trasmissione Like su La7.
Novembre 2021

CATALOGO DELL'ARTE MODERNA N. 57

È il Maestro Ercole Pignatelli con l’opera Animali nel bosco (2014, particolare) il protagonista di copertina del CAM 57: ne scrivono Fortunato D’Amico, profondo conoscitore dell’artista, e Giovanni Faccenda, curatore del nostro Catalogo. Nella prima parte, come tradizione, alcuni approfondimenti: la Divina Commedia nell’immaginario artistico dal 1400 ad oggi, di Claudia Trafficante; l’Italia vista dagli artisti nei decenni successivi all’Unità, di Daniela Brignone; il rapporto tra moda e fotografia visto da Alessia Locatelli; Celant, Christo, Daverio, Gastel, Mari nel ricordo di uno dei più grandi galleristi italiani, Massimo Minini; Malisa Longo scrive di Arte ed erotismo, seguono Arte e Agenda ONU 2030, di Valentina Maggiolo; Il coprifuoco dell’Arte, di Andrea De Liberis; Dal Futurismo al Covid, di Lia Bronzi. Come sempre, la prima sezione dell’annuario presenta venti Grandi Maestri selezionati dal curatore, tra cui Boccioni, Burri, De Chirico, Fontana, Modigliani, Rosai, Sironi e altri, con le aste più importanti dell’ultimo anno. La seconda sezione presenta oltre 900 artisti confermando quanto il Catalogo sia apprezzato e seguito grazie alla struttura efficace e consolidata: le schede degli artisti in ordine alfabetico, le quotazioni, le esposizioni, le aste, le note biografiche, le opere. Le pagine a colori e i dossier tematici – tra cui Fotografia e Arte Plastica – confermano il ruolo del Catalogo come indispensabile strumento di promozione e di consultazione.


Lo storico riferimento per artisti, galleristi, collezionisti, operatori del settore e appassionati d’arte.


Le quotazioni e i cenni biografici dei Grandi Maestri del Novecento.


Nella seconda sezione: Accardi, Armodio, Bonalumi, Borghi, Celiberti, Dorazio, Guttuso, Ligabue, Morlotti, Pomodoro, Schifano, Sughi, Vespignani e tanti altri protagonisti dell’arte moderna e contemporanea.


Aste, quotazioni, esposizioni, biografie, tecniche: uno strumento di mercato ricco di dati e informazioni.


Oltre 900 pagine, 900 artisti e oltre 1800 illustrazioni in bianco e nero e a colori.


In copertina una grande opera di Ercole Pignatelli, artista “figlio” del Novecento con l’ossessione della bellezza.


È il 1962 quando l’editore torinese Bolaffi dà alle stampe la prima edizione di un repertorio dedicato al mercato dell’arte contemporanea, curato da Luigi Carluccio. Rilevato alla fine degli anni Settanta dalla Giorgio Mondadori insieme al mensile Arte, il Catalogo viene oggi pubblicato con il marchio Editoriale Giorgio Mondadori all’interno del gruppo Cairo ed è certamente la più longeva pubblicazione di genere in Italia.

 

Rassegna stampa